Riqualificato il “Giardino Rocco Ciampa” nell’area artigianale di Ladispoli

Il “Giardino Rocco Ciampa” di Ladispoli è divenuto ormai un simbolo e un messaggio di speranza: “la solidarietà vincerà sempre sull’insensibilità e il vandalismo“. Intitolato ufficialmente al compianto Consigliere Comunale di Ladispoli Rocco Ciampa nel 2012, questo piccolo angolo di verde pubblico incastonato al centro dell’area artigianale, in Via Don Lorenzo Milani, ne ha viste di belle e di brutte. Più volte, infatti, la cronaca ha registrato atti di vera e propria inciviltà a danno dei beni pubblici: tavoli e panche divelti, furti, teppismo e sporcizia abbandonata da ignoti. Meno spesso, invece, sono state premiate le buone azioni, forse perché fanno meno notizia. Ciò che Baraonda vorrebbe invece sottolineare, è proprio la silenziosa e costante dedizione che una famiglia di Ladispoli, la Famiglia Ciampa appunto, profonde da molti anni a favore del giardino pubblico dell’Area Artigianale. Proprio in questi giorni il parco è rinato grazie all’intervento che proprio il Gruppo Ciampa ha realizzato contando sull’aiuto di tutti i membri della famiglia. “Questo parco – ha spiegato Fabio Ciampa– è uno spazio verde di proprietà del Comune di Ladispoli. Fu intitolato dalla comunità cittadina a mio padre Rocco Ciampa, consigliere comunale e delegato per la frazione di Marina di San Nicola. Fu mio fratello Michele insieme ad altri artigiani del consorzio dell’area artigianale che piantarono gli alberi che oggi, con le loro fronde, fanno ombra alla zona pic-nic. A livello affettivo la mia famiglia è molto legata a questo giardino, e il solo fatto di vedere dei bambini con le loro famiglie che trascorrono qui del tempo è per noi motivo di gioia“. “Abbiamo posizionato e realizzato direttamente con le nostre mani le giostre che sono oggi nel parco: alcune le abbiamo fatte con vecchi pneumatici per lanciare anche un messaggio positivo nei confronti dell’ambiente e della buona pratica del riciclo creativo” – ha continuato Fabio Ciampa. Così il parco è di nuovo completo di cestini gettacarte, grandi tavoli intorno ai quali sedersi all’ombra, un nuovo barbecue a disposizione di tutti e nuovi giovani alberelli messi a dimora. L’augurio è che i vandali si tengano lontani e che sempre più famiglie, specialmente quando rientrerà l’emergenza pandemia, potranno passare dei piacevoli momenti in questa piccola oasi verde.