Partiranno entro metà maggio i lavori che per la prima volta renderanno totalmente accessibile e visitabile l’Area Sacra di Largo Argentina

L'area sacra di Torre Argentina
Partiranno entro metà maggio i lavori che per la prima volta renderanno totalmente accessibile e visitabile l’Area Sacra di Largo Argentina. Tra i luoghi più antichi della città (risale all’età Repubblicana), ma anche tra i più recenti come scavo archeologico, il sito custodisce i resti di quattro templi ancora al centro del dibattito sulle possibili divinità cui erano dedicati. Soprattutto, è celebrato in tutto il mondo, persino da Shakespeare, come il luogo dove Giulio Cesare venne colpito a morte nelle Idi di marzo del 44 a.C. Il cantiere, della durata di 360 giorni, lo aprirà per la prima volta ai cittadini in maniera organizzata, grazie al mecenatismo di Bvlgari spa e alla sua donazione di circa un milione di euro. “Un lavoro imponente – commenta la sindaca Virginia Raggi – Siamo abituati a vedere quest’area dall’alto. Ora sarà possibile entrarvi dentro e grazie alle passerelle camminare tra le vestigia del nostro passato, ammirando da vicino i resti dei quattro templi”.