La Cassazione: “Nessuna frustrazione amorosa può contribuire ad attenuare la gravità della condotta di chi procura sfregi permanenti come quelli prodotti dal lancio dell’acido all’ex partner”

La sede della Corte di Cassazione in piazza Cavour a Roma
“Nessuna frustrazione amorosa, per quanto dolorosa” può “contribuire” ad “attenuare la gravità della condotta” di chi procura sfregi permanenti – come quelli prodotti dal lancio dell’acido – all’ex partner. Specie se le lesioni gravissime sono frutto di un piano ordito con “lucida preordinazione di mezzi e modi e non soggetta a inscriversi in un contesto emotivo sopraffattorio della emotività”. Per questo la Cassazione, si legge nel verdetto 14862, ha negato ad Edson Tavares – il 33enne condannato definitivamente a 15 anni, 5 mesi e 15 giorni di reclusione per aver sfregiato la ex Gessica Notaro – la concessione delle attenuanti.