Russia, l’oppositore Alexei Navalny ha annunciato la fine dello sciopero della fame

L'oppositore russo Alexei Navalny
Alexei Navalny annuncia lo stop allo sciopero della fame, dopo 24 giorni di protesta. In un post su Instagram, il leader dell’opposizione russa in carcere da tre mesi ha fatto sapere di aver interrotto lo sciopero dopo l’avvertimento dei suoi medici, secondo i quali rischia la vita. “Grazie all’enorme supporto arrivato da gente buona in tutto il Paese e nel mondo abbiamo fatto enormi progressi”, ha scritto Navalny, precisando di aver interrotto lo sciopero della fame, dopo essere stato esaminato da medici esterni alla colonia penale, dove è detenuto. Il blogger ha poi fatto sapere che continuerà a chiedere di essere visitato per i problemi di mancanza di sensibilità agli arti denunciati nelle settimane scorse, ragione per la quale aveva deciso di rifiutare il cibo dinanzi al rifiuto delle autorità carcerarie.