Al via nella Capitale il processo contro i quattro “007” egiziani accusati di aver torturato e ucciso Giulio Regeni

Il ricercatore italiano Giulio Regeni torturato e ucciso in Egitto nel 2016
Si apre davanti al gup di Roma il procedimento contro 4 appartenenti ai servizi segreti egiziani accusati del sequestro, delle torture e dell’omicidio di Giulio Regeni al Cairo. Compare intanto su YouTube e Facebook un documentario egiziano con fatti ricostruiti per gettare discredito sul ricercatore italiano e discolpare le autorità del Cairo.  “Noi vogliamo verità per Giulio Regeni”. Lo scrive su twitter il segretario Pd Enrico Letta nel giorno della prima udienza preliminare, davanti al gup di Roma, che vede imputati 5 appartenenti ai servizi segreti egiziani accusati del sequestro, delle torture e dell’uccisione del giovane ricercatore italiano.