Coronavirus, nel Lazio al via le prenotazioni per la vaccinazioni dei nati 1964 e 1965

Le vaccinazioni contro il Covid
“In settimana scenderemo a ritroso sul target anagrafico, andremo sui 57-56 e continueremo a ritroso”. Lo ha detto l’assessore alla Salute della Regione Lazio, Alessio D’Amato, durante l’inaugurazione all’hub vaccinale di Porta di Roma. “Nelle strutture allestite nel Lazio c’è ormai un livello di accoglienza che raramente è stato trovato in questa città”. “La campagna vaccinale del Lazio è un modello ‘maratona’. Andiamo verso la quota delle 2 milioni di somministrazioni e abbiamo la migliore performance su ciclo completo di vaccinazioni”. “Diminuiscono i casi e le terapie intensive, stabili i decessi, mentre sono in aumento i ricoveri” dice l’assessore regionale alla Salute Alessio D’Amato. “Il rapporto tra positivi e tamponi è a 9%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 6%.