Effetto lockdown: nella Capitale le rapine sono diminuite di un terzo nel 2020

Crollo delle rapine nella Capitale per effetto del lockdown nel 2020
Nel 2020, l’anno del lockdown causa Covid, le rapine nelle banche della Capitale sono diminuite del 64%: sono state infatti 9 contro le 25 del 2019. La diminuzione conferma il trend positivo registrato a livello nazionale (-56,3%). È questa la fotografia che emerge dai dati di Ossif, il Centro di ricerca Abi in materia di sicurezza, dai quali risulta anche un calo del fenomeno a livello nazionale: complessivamente, infatti, le rapine allo sportello sono passate da 272 del 2019 alle 119 del 2020 (-56,3%). Cala anche il cosiddetto indice di rischio – cioè il numero di rapine ogni 100 sportelli – che è passato da 1,1 a 0,5 a livello nazionale e da 1,2 a 0,4 nel Lazio. Nello specifico a Roma e provincia si è passati dalle 17 rapine del 2019 alle 6 del 2020, a Latina da 6 a 1, a Frosinone da 2 a 1. A Rieti zero rapine nel biennio 2019-20 mentre a Viterbo una sola rapina del 2020.