Calcio, è già finita la festa dell’Inter: Antonio Conte lascia la panchina

L'ormai ex allenatore dell'Inter Antonio Conte
Ora è ufficiale: Antonio Conte non è più l’allenatore dell’Inter, termina con un anno di anticipo la sua avventura in nerazzurro. Il comunicato: “Tutto il Club desidera ringraziare Antonio per lo straordinario lavoro svolto, culminato con la conquista del diciannovesimo Scudetto. Antonio Conte rimarrà per sempre nella storia del nostro Club”.  Per il dopo Conte sondati sia Simone Inzaghi (in corso l’incontro tra l’allenatore e Lotito) che Allegri (candidato numero uno della Juve). “Era stato detto che si sarebbe fatto di tutto per mantenere sia la direzione tecnica, sia i giocatori più importanti. Questo ridimensionamento è forse dovuto alla mancanza di fondi, ma con lo scudetto e la qualificazione in Champions si presumeva si potessero superare tali difficoltà, magari non in breve, ma comunque superarle”, dice l’ultras nerazzurro Franco Caravita . “Noi come Curva chiediamo sempre continuità progettuale -prosegue Caravita parlando dello striscione esposto sotto la sede del club a Milano-, è chiaro che senza Conte questa continuità viene meno”.