Russia, perso il contatto con un aereo con 28 persone a bordo nell’estremo oriente del Paese

Le autorità russe hanno riferito di aver perso i contatti con un aereo sul quale viaggiavano 28 persone, tra cui sei membri dell’equipaggio e due bambini. Lo riferiscono le agenzie russe Ria Novosti e Tass citando i servizi di emergenza e spiegando che il velivolo, un An-26, viaggiava in Estremo Oriente. Partito da Petropavlovsk-Kamchatsky, l’aereo era diretto a Palana nella Penisola di Kamchatka. Citando una propria fonte, la Tass afferma che l’aereo potrebbe essere caduto in mare. L’Interfax ipotizza invece che il velivolo si sia schiantato vicino a una miniera di carbone vicino alla città di Palana. Sono in corso le ricerche da parte di due elicotteri e di squadre di soccorso.