Usa, “Indipendence day” tragico: 150 morti in 400 sparatorie in tutto il Paese

Tragido bilancio per la festa del 4 luglio negli Usa
Un 4 luglio di sangue negli Stati Uniti, dove nel corso del lungo weekend della Festa dell’Indipendenza almeno 150 persone sono rimaste uccise a causa delle armi da fuoco in oltre 400 sparatorie in tutto il Paese. I dati sono del Gun Violence Archive e si riferiscono al periodo da venerdì a domenica. Solo a New York ci sono state 26 vittime tra morti e feriti in 21 sparatorie. Ma il bilancio più grave appartiene ancora una volta a Chicago con 14 morti e 83 feriti.