Usura, blitz della Mobile in vari quartieri: quattro persone in carcere

Operazione della squadra mobile di Roma con arresti e perquisizioni: 4 sono le misure cautelari emesse dal gip, su richiesta della Procura di Roma, a carico di altrettante persone ritenute responsabili, a vario titolo, di usura ed estorsione aggravate nonché esercizio abusivo di attività finanziaria nella zona Laurentina. Gli accertamenti hanno fatto emergere che gli interessi praticati, da corrispondere a cadenza mensile, oscillavano tra il 130 ed il 480% circa, su base annua. Le indagini sono scaturite da alcune denunce fatte dalle vittime nelle zone Eur, Tintoretto e Marconi, Appio e Portuense. La base operativa del gruppo criminale era nella zona del Laurentino dove avvenivano gli incontri e i prestiti di denaro. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti la figura di spicco era un 34enne romano, figlio di un altro indagato destinatario della misura dell’obbligo di firma. Incensurato e formalmente disoccupato, l’uomo è risultato stabilmente dedito a fatti di usura ed in grado di ricorrere anche a minacce per rientrare in possesso delle somme di denaro con interessi illegali pattuite con le vittime.