Milano, il governatore Visco (Bankitalia): “La ripresa dell’economia italiana è aiutata dalle vaccinazioni ma restano molte incertezze da fronteggiare”

Il governatore di Bankitalia Ignazio Visco
La ripresa dell’economia italiana è aiutata dalle vaccinazioni, ma restano molte incertezze da fronteggiare. Lo ha sottolineato il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco. “Il buon andamento della campagna di vaccinazione contribuisce alla ripresa, anche se l’incertezza resta elevata”, ha indicato dopo aver ricordato le capacità di “resilienza e reazione” del Paese e della sua economia. L’occasione per Visco è stata la presentazione del nuovo Milano Hub di Bankitalia, che oggi da il via alla propria operatività. Si tratta, ha illustrato il Governatore, di un “centro di innovazione” che ha l’obiettivo di “sostenere evoluzione digitale mercato finanziario, rafforzare il dialogo con tutti gli attori che ne sono parte, favorire l’attrazione di talenti e di investimenti”. Il ‘Milano Hub’, ha aggiunto, sarà “il luogo fisico e virtuale” in cui via Nazionale assisterà “gli operatori in iniziative di analisi e ricerca, nello sviluppo di progetti e nella verifica della qualità e della sicurezza in grado di portare vantaggi diffusi”. Dopo la presentazione di dicembre e dopo i lavori di questi mesi, ha continuato Visco, “diamo ora pienamente inizio alle sue attività in linea con l’obiettivo di favorire la capcità del mercato finanziario di rispondere alle sfide legate al cambiamento tecnologico e alla digitalizzazione che sta così profondamente incidendo su economia e società”. Nell’Hub, ha concluso Visco, “si mirerà a sostenere progetti particolarmente innovativi, selezionati sulla base di criteri oggettivi e trasparenti, per valorizzare le iniziative più promettenti” in un momento in cui “il settore finanziario può concorrere attivamente al rilancio dell’economia” ma deve confrontarsi con “una digitalizzazione che produce cambiamenti strutturali in industria finanziaria” e con l’ingresso nel settore di nuovi operatori che “aumenta il grado di competizione e ridefinisce i modelli di business”. L’evoluzione del mercato finanziario in ottica digitale presenta diversi vantaggi ma anche alcuni rischi, ha evidenziato ancora Visco. “C’è una forte richiesta di consumatori e imprese di accedere a soluzioni digitali. E se un ricorso sempre maggiore alla tecnologia digitale può favorire l’inclusione, questo crea anche nuovi rischi”, ha detto. Oltre ai rischi informatici classici Visco si è soffermato sull’importanza del “cyber-risk, che richiede strumenti di difesa specifici e innovativi. In un ambiente sempre più digitale anche rischi operativi assumono nuove forme”.