Governo, duro attacco di Salvini alla Lamorgese: “Deve cominciare a fare il ministro perché gli italiani non se ne stanno accorgendo”

La ministra Luciana Lamorgese e Matteo Salvini
Il ministro Lamorgese deve lasciare il suo posto? “Ma no, la Lamorgese deve cominciare a fare il ministro perché gli italiani non se ne stanno accorgendo”. Così ad Agorà su Rai 3 il segretario della Lega Matteo Salvini, che continua: “A Draghi ho chiesto un incontro a tre con il ministro Lamorgese”.  E sul rave di Viterbo, “il responsabile di quello che accade in Italia è il ministro dell’Interno, non si può scaricare il barile su questore, prefetto, polizia o carabinieri. Se da mezza Europa entrano indisturbati in Italia migliaia di giorni: morti, stupri, feriti, animali uccisi per sei giorni… La pubblica sicurezza di questo Paese dà all’Europa un’immagine devastante, altro che attenzionare i terroristi talebani che rischiano di arrivare dall’Afghanistan: qua non riusciamo a bloccare qualche sciroccato che viene a far casino in provincia di Viterbo”. Sul caso Durigon, “è un mese che la sinistra lo insegue nel nome del fascismo e di robe surreali. Siccome è una persona che stimo ai massimi livelli, mi vedrò con Claudio e per evitare altri mesi di polemiche valuteremo come andare avanti: per il bene suo, del governo e del Paese”, dice Salvini. Per quanto riguarda il capitolo coronavirus, “l’obbligo vaccinale – dice il leghista – non c’è in nessun Paese europeo. Anzi, in tanti Paesi europei non esiste neanche il green pass”. “Gli italiani – ha rimarcato Salvini – al 70% si sono già vaccinati, senza obblighi e senza droni”. Poi l’annuncio: “La soluzione c’è: i test salivari gratuiti, questa sarà la richiesta della Lega alla riapertura del Parlamento”.