Tidei: “Iniziamo a vedere i frutti di tre anni di lavoro”

Il Sindaco di Santa Marinella, Pietro Tidei
Si iniziano a vedere i frutti del lavoro di tre anni. A dirlo, facendo il punto della situazione, delle opere realizzate e di quelle in cantiere, è il sindaco di Santa Marinella, Pietro Tidei. Riflettori puntati sull’uscita dal dissesto. Operazione che ha permesso all’amministrazione comunale di accendere mutui e di realizzare progetti importanti. «Abbiamo riaperto la scuola Vignacce, abbiamo un milione di euro per la Carducci, mentre per il 24 inaugureremo la palestra delle scuole medie dove c’erano bagni fatiscenti. Noi abbiamo messo porte moderne, pavimentato il campo in sintetico, completato i bagni, mentre entro l’anno finiremo la sede del vecchio comune dove metteremo un asilo e la scuola dell’infanzia. Abbiamo acquistato la sede comunale dove c’è un giardino, il parco, i parcheggi e tantissimi locali. Appena l’agenzia del territorio ci dirà quanto vale, nel 2023 la acquisteremo. Ad ottobre ci sarà l’inaugurazione del campo sportivo in sintetico, le tribune rimesse a posto, nuovi spogliatoi e un campo di rugby. Con la Asl – ha proseguito ancora Tidei – nella struttura di via della Libertà, faremo la casa della salute. Abbiamo già effettuato un sopralluogo, poi l’azienda sanitaria ci dirà quali lavori vanno fatti per essere a norma. Avremo un cimitero nuovo con la realizzazione di tremila loculi». In questo modo il Comune riconsegnerà «i 200 che abbiamo requisito». «Anche all’ex fungo realizzeremo una grande piazza con due piani di parcheggio, mentre all’ex cementificio verrà realizzato un master plain che riqualificherà l’area, grazie alla Impregilo, alla Salini e Lachella, con un progetto fatto dai migliori architetti d’Italia. Quella trascorsa è stata una buona estate – conclude Tidei – gli stabilimenti hanno lavorato, sono venuti molti stranieri che ci consentono di destagionalizzare il turismo». In programma anche il restyling delle strade cittadine. Sarà infine rivisto anche «il contratto con la Gesam per avere una citta più pulita».
AGGIORNAMENTO del 16.09.2021 ore 18.37

Il PD di Santa Marinella rileva il raggiungimento di due risultati

Riceviamo e pubblichiamo: “L’inizio dell’anno scolastico ha coinciso con due importanti risultati amministrativi: un anno scolastico più sereno di quelli trascorsi e un nuovo impianto sportivo, inutilizzabile da anni per un uso improprio dalla passata Amministrazione. Il PD di S. Marinella/S. Severa unisce questi due aspetti con l’intento di lanciare un forte messaggio ai cittadini di S. Marinella: la scuola e lo sport sono i cardini di una sana società. Aver sopportato per cinque anni lo spostamento di un intero plesso scolastico presso altre strutture precarie e disagevoli è stato un vulnus che sicuramente avrà influito sulla didattica e sull’apprendimento degli alunni. Il danno dell’ignavia della precedente Amministrazione, pertanto, non è soltanto riferito alla struttura del plesso, ma si è rilevato anche un danno sociale. Non aver capito, in quel momento, che aver lasciato in un cassetto una perizia tecnica che certificava l’inagibilità, è stato un atto ignobile che i cittadini si ricorderanno per sempre, non si fa mala politica con la scuola e la sicurezza dei nostri figli. Adesso la scuola “Vignacce” riparte e tutti i disagi sopportati in questi anni non ci saranno più, inoltre, anche attraverso un lavoro di interlocuzione con i livelli sovra comunali (Regione) sono arrivati contributi economici che hanno permesso un restyling del plesso “Giosuè Carducci”, anche questo abbandonato al proprio destino da anni, con il rifacimento completo della palestra, in più sono previsti lavori per le scuole “Centro e Pirgus”. Quest’Amministrazione consegna agli alunni dei plessi dignitosi, funzionali all’apprendimento e alla formazione, anche come cittadini, questo è il messaggio culturale e civico che, secondo il PD, si è voluto trasmettere ai cittadini. Lo stesso messaggio viene veicolato con la ristrutturazione dell’impianto sportivo. Anche qui l’ignavia e scellerata scelta di utilizzare il campo sportivo per una gara di “cross”, lo avevano reso inutilizzabile, i vandali in seguito hanno fatto la loro parte distruggendo anche gli spogliatoi. Aver terminato i lavori e averlo reso disponibile per le associazioni sportive è un altro atto dal forte valore sociale. Nelle scuole, nelle palestre, negli impianti sportivi si formano le donne e gli uomini di domani, della nostra futura classe dirigente. Rileviamo inoltre che passi in avanti si stanno facendo anche sul lato del problema abitativo per le famiglie in difficoltà, questa situazione ha un impatto rilevante nella nostra comunità, non disperdiamo questo inizio con polemiche strumentali e di parte. Scuole, impianti sportivi, problema abitativo per chi vive un disagio sociale, tutti temi che fanno parte della cultura del Partito Democratico”. Così in una nota a firma del PD di S. Marinella/S. Severa.