Vertice del Ppe: in forse la partecipazioni di Silvio Berlusconi per motivi di salute

Il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi
La partecipazione fisica del fondatore di Forza Italia Silvio Berlusconi al vertice di tre giorni che il Partito Popolare Europeo terrà a Roma la settimana prossima è in forse. “Gli ho parlato – dice il vicepresidente del Ppe e coordinatore di Forza Italia Antonio Tajani, in conferenza stampa a Roma, trasmessa in diretta streaming via social – lui vuole assolutamente essere presente”. Tuttavia, continua, “i medici gli hanno sconsigliato la presenza fisica a Roma: consigliano riposo. Oggi avrà ancora un controllo medico: vedremo cosa diranno, ma non credo che cambieranno opinione”. Berlusconi, “che ha sempre ribadito la sua appartenenza al Ppe, vorrebbe essere presente”, aggiunge. “Vediamo che cosa gli autorizzeranno i medici – prosegue Tajani – la sua volontà” è quella di essere presente. “Se dipendesse da lui partirebbe martedì mattina. I medici lo hanno fortemente sconsigliato, per il viaggio e tutto il resto”, conclude. L’intervento di Berlusconi è previsto martedì mattina, subito dopo quello del presidente del gruppo del Ppe Manfred Weber.