Amministrative, la Lega è stata esclusa dalla competizione di Napoli

Catello Maresca, candidato sindaco della Lega a Napoli escluso dalle votazioni
La Lega è fuori dalle elezioni amministrative di Napoli. Il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso presentato dai delegati della lista “Progetto per Napoli – Prima Napoli – Maresca Sindaco” contro l’esclusione dalla competizione elettorale decisa dalla commissione prefettizia e confermata dal Tar Campania. Alla base dell’esclusione della lista “Prima Napoli”, espressione della Lega di Matteo Salvini e presentata a sostegno del candidato sindaco Catello Maresca, la contestazione della mancata indicazione del contrassegno della lista nel relativo modulo. L’appello è stato ritenuto infondato dai giudici della seconda sezione giurisdizionale del Consiglio di Stato (presidente Diego Sabatino). “Brutta notizia per Napoli e per la democrazia. Migliaia di napoletani sono stati derubati dalla possibilità di scegliere il cambiamento”, dichiarano il coordinatore regionale della Lega in Campania, Valentino Grant, e il coordinatore cittadino della Lega a Napoli, Severino Nappi. “Da oggi pancia a terra per sostenere i nostri candidati presidente sulla Prima, Quarta, Quinta e Sesta Municipalità. Siamo regolarmente in corsa con le liste sulla Quinta e sulla Sesta. Non perdiamo entusiasmo. Noi vero motore per il cambiamento”.