“Superlega”, La Corte d’appello Uefa ha cancellato il procedimento disciplinare per Juve, Real Madrid e Barcellona

La Corte d’appello Uefa ha reso noto di aver cancellato il procedimento disciplinare in che era stato aperto con la Juve, il Real Madrid e il Barcellona per il caso della “Superlega”. “A seguito della sospensione dei procedimenti nei confronti di Juventus, Barcellona e Real Madrid, nella vicenda relativa a una potenziale violazione del quadro normativo Uefa in relazione alla cosiddetta ‘Super League’, la Corte d’Appello Uefa ha dichiarato nullo il procedimento, come se il procedimento non fosse mai stato aperto”, recita la nota diffusa nella tarda serata di lunedì dalla federazione europea. Annullati tutti i procedimenti disciplinari anche verso gli altri nove club – Inter, Milan, Atletico Madrid e sei big di Premier League -, che lo scorso aprile diedero vita al progetto. Nella giornata di martedì 28 settembre, l’Uefa avrebbe dovuto rispondere a una sentenza del tribunale di Madrid che la settimana scorsa le aveva dato un termine perentorio per non intraprendere azioni contro la Superlega o i club che ancora la sostengono mentre il procedimento è in corso. Il tribunale ha accusato l’Uefa di aver agito “fuori dallo Stato di diritto, promuovendo attivamente pratiche anticoncorrenziali”. Nessun commento da parte della federazione guidata da Alexander Ceferin, ma la decisione della corte d’appello federale è evidentemente una mossa decisa per rispettare il dettato del tribunale spagnolo.