Un tuffo nel passato… correva l’anno 2000

All’alba del nuovo millennio Cerveteri aveva una sua politica comunale dello Sport

La Pratica dello sport nella società è fondamentale per tutte le età. Soprattutto le nuove generazioni, non possono e non debbono prescindere dal praticare uno sport. Una consapevolezza questa smarrita all’amministrazione uscente, guidata da un sindaco sempre in prima fila per tagliare nastri e ‘benedire’ eventi sportivi promossi, organizzati e realizzati dai privati, e magari intestarsi con enfasi successi nazionali ed internazionali di atleti cerveterani, che hanno potuto esprimersi, allenarsi e costruire i propri trionfi sportivi proprio per essere ‘fuggiti’ dal nulla, o giù di lì, che Cerveteri metteva loro a disposizione. Ma a Cerveteri non è sempre stato così. Facciamo un veloce tuffo nel passato. Il decennio degli anni ’90 concluse il ‘900, e con l’arrivo dell’anno 2000 si aprì il nuovo millennio con il comune di Cerveteri governato da una amministrazione di centrodestra, guidata dal sindaco Guido Rossi. Erano anni in cui fare ed essere sindaco era ancora un binomio inscindibile e Guido Rossi, alto Ufficiale dell’Esercito prestato alla politica, volle subito dare una spinta socio culturale alla politica locale ed alla macchina amministrativa, e nacque anche la Multiservizi alla cui presidenza chiamò l’avvocato Celestino Gnazi. Scuola, servizi sociali e sport furono i pilatri concreti alla base della gestione amministrativa del sindaco Rossi, che dette un fortissimo impulso anche alla comunicazione istituzionale, istituendo l’Ufficio Stampa del Comune ed editando il periodico bimestrale di informazione del Comune di Cerveteri “Cerveteri Oggi E…”   Il sindaco Rossi dette anche un forte impulso alla cultura ed alle tradizioni, alleggerendo il palinsesto comunale dalle note dell’effimero. Lo sport, come detto, fu un pilastro della legislatura Rossi, che fece passi in avanti con l’avvio di una vera politica per il settore. In questa nota pubblichiamo la foto della pagina 38 del primo numero del bimestrale del comune. Lo scatto mostra l’allora Delegato allo Sport Luca Piergentili, il quale parla dell’avvio di una vera politica comunale per lo sport con un incipit dedicato “Alle sinergie tra Associazioni Sportive e Amministrazioni comunale per la realizzazione a Cerveteri di impianti sportivi al fine di diversificare lo sport…” Sottolineando che il “2001 era stato un anno di semina ed il 2002 sarebbe stato un anno di costruzione…” Sempre nella foto di pagina 38 è ben visibile il lungo elenco dei contributi economici e patrocini erogati e concessi dal Comune negli anni 1999, 2000, 2001 e gli investimenti programmati per le strutture sportive per l’anno 2002. Nel bimestre successivo il periodico comunale “Cerveteri Oggi E…” a pagina 15, nella rubrica “Sportcultura” informa la cittadinanza su compiti obiettivi e strategie della Commissione Sport, Cultura e Tempo Libero.