Augusta (Siracusa), tenta di investire l’ex convivente: arrestata una 47enne

Citofonate in piena notte, un tentativo di investire l’ex convivente e anche un’aggressione alla nuova compagna. Con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, atti persecutori e lesioni personali aggravate, i carabinieri di Augusta (Siracusa) hanno arrestato una donna di 47 anni. Il gip di Siracusa ha disposto gli arresti domiciliari. La donna in più occasioni ha minacciato e aggredito l’ex compagno, lanciandogli addosso bicchieri e bottiglie, si è appostata davanti all’abitazione dell’ex ed ha insistentemente suonato al citofono, anche in ore notturne. Documentato anche un tentativo di investimento dell’uomo e l’aggressione alla sua nuova compagna.