Cinema, grande successo a Londra per “No time to die”, ultimo film della saga Bond con Daniel Craig

L'attore Daniel Craig nei panni di James Bond
L’attesa è finita. Arriva nelle sale No Time To Die, venticinquesimo e ultimo capitolo della saga di James Bond. In ogni caso atto finale per Daniel Craig nei panni dell’agente segreto con licenza d’uccidere. Craig ha vestito i panni della spia più famosa del mondo, dal 2006 a oggi, da ‘Casino Royale’ a ‘No Time to Die’. Il film diretto da Cary Fukunaga (primo regista americano a portare sullo schermo le gesta del personaggio nato dalla penna di Ian Fleming) parte dal passato remoto  – il ricordo di un trauma infantile vissuto da Madeleine Swann (Léa Seydoux) – e riemerge tra i vicoli di Matera. ”In pensione” da qualche anno, 007 è costretto ancora una volta a fronteggiare la Spectre –  con un nuovo faccia a faccia con Blofeld (Christoph Waltz) – per ritrovarsi poi invischiato in qualcosa di molto più pericoloso: raggiunto in Giamaica da Felix Leiter (Jeffrey Wright) viene ingaggiato dalla Cia per tentare di recuperare uno scienziato doppiogiochista rapito in circostanze poco chiare. Dietro tutto questo c’è Lyutsifer Safin (Rami Malek), il cui passato è misteriosamente legato all’amata di Bond, ora terrorista che sta mettendo a punto la più letale tra le armi di distruzione di massa. Intanto nella trama arrivano nuovi personaggi e si disseminano elementi che forse saranno ripresi in futuro: dalla nuova agente ”00” Nomi – in servizio all’indomani del pensionamento di Bond – interpretata dalla britannica di origini giamaicane Lashana Lynch, passando per l’elegantissima-bellissima finta-inesperta Paloma (Ana de Armas), e altro ancora…. La prima mondiale a Londra Il film è stato presentato a Londra in grande stile. A calcare il red carpet non solo il cast, ma anche il principe Carlo con la consorte Camilla e il principe William accompagnato dalla moglie Kate, magnifica in un abito scintillante e dorato della stilista Jenny Packham. In sala hanno assistito alla proiezione come ospiti d’onore operatori sanitari e membri delle forze armate britanniche. I reali hanno incontrato il cast, Daniel Craig, Rami Malek e Lashana Lynch, che interpreta la prima agente 007 donna e nera. Il film, con meno cocktail e meno glamour, svela un James Bond intimo, romantico, ma ovviamente non mancano le scene d’azione spettacolari e rumorose, vero elemento di continuità di questo singolare 007. Alla domanda su come si sentisse a lasciare il ruolo che lo ha reso popolarissimo, Craig, in smoking di velluto rosa, 007 in cinque film da Casino Royale del 2006, ha risposto: “Sto bene. Sono stato davvero bravo” per poi ironizzare su chi sarà il suo successore: “Non è un problema mio”. Poi un pensiero alla pandemia che ha fatto slittare l’uscita del film: “Un anno fa, questo era solo un sogno. Non sembrava possibile che saremmo arrivati ​​qui. Ma lo abbiamo fatto e sono solo felice di essere qui e di poter festeggiare con tutti”, ha detto. Dopo Londra, il film è stato proiettato a Matera, suggestiva ambientazione di molte scene, al cinema Gerardo Guerrieri. Daniel Craig ha girato nel piazzale antistante la chiesa di Sant’Agostino, nel Sasso Barisano. Mozzafiato anche le riprese con la classica automobile “Aston Martin” di 007, in altre zone dei Sassi. Alla serata hanno partecipato Giancarlo Giannini (protagonista di Quantum of solace e Casino Royale), Maria Grazia Cucinotta (protagonista di Il mondo non basta) e Gina Lollobrigida, al fianco di Sean Connery in La donna di paglia.