Covid, in Vaticano tre guardie svizzere no vax

Le Guardie Svizzere in Vaticano
Green pass obbligatorio, Con l’entrata in vigore dell’ordinanza dello Stato della Città del Vaticano che ha reso obbligatoria la presentazione del Green Pass dal 1 ottobre, il Corpo della Guardia Svizzera Pontificia ha introdotto misure sanitarie in linea con quelle adottate da altri corpi d’armata nel mondo “In particolare – ha spiegato ai media il portavoce delle Guardie Svizzere come riporta Vatican news – è stato chiesto a tutte le guardie di effettuare il vaccino contro il Covid19, per tutelare la propria salute e quella degli altri con cui entrano in contatto per ragioni di servizio. Alcuni membri della Guardia, tre, hanno scelto di non aderire a tale richiesta e hanno lasciato il Corpo di loro volontà. Per altri tre è stata invece disposta la sospensione temporanea del servizio in attesa che possano regolarizzare la propria posizione secondo le disposizioni del Corpo”.