Orte-Civitavecchia, Unindustria: “Opera strategica, coniugare ambiente e sviluppo”

Unindustria Civitavecchia, il Presidente Cristiano Dionisi

Il presidente Cristiano Dionisi: “Infrastruttura irrinunciabile non solo per l’Alto Lazio, ma per tutto il Centro Italia”

“La Trasversale Orte-Civitavecchia è un’infrastruttura irrinunciabile non solo per l’Alto Lazio, ma per tutto il Centro Italia e il suo completamento è fondamentale per crescita e occupazione. È un’opera di cui il territorio ha bisogno e che richiede a gran voce”. Lo dichiara Cristiano Dionisi, Presidente Unindustria Civitavecchia. “Rispettiamo la sentenza del Tar e allo stesso tempo, come Sistema delle imprese, siamo sicuri che il Commissario straordinario Ilaria Coppa saprà intervenire per tenere fede alle prescrizioni imposte, in modo da poter completare l’opera in tempi stretti. Siamo consapevoli, d’altra parte, che c’è il rischio di un allungamento dei tempi di realizzazione, ma segnaliamo un rischio ancora più grande: la perdita dei finanziamenti stanziati, il che significherebbe mettere la parola fine ad un progetto strategico per la nostra economia, condannandola in maniera forse definitiva”.
AGGIORNAMENTO del 7.10.2021 ore 19.03

Tidei (IV): “Opera strategica, subito soluzioni per evitare stop”

“Voglio esprimere tutto il mio rammarico per il rischio che il completamento della Orte-Civitavecchia possa subire ritardi in seguito alla sentenza del Tar del Lazio che ha accolto il ricorso dei comitati bocciando il cosiddetto tracciato verde. Sono rispettosa di tutte le opinioni, ma l’esultanza che oggi arriva dai comitati non mi trova assolutamente d’accordo. Lo dico con chiarezza e franchezza, essendomi tra l’altro sempre impegnata, prima da deputata e poi da consigliere regionale, per la realizzazione di un’opera che è strategica per il territorio di Civitavecchia e non solo. A fronte di battaglie che negli anni hanno portato diversi attori istituzionali, nazionali e locali, a reperire le risorse necessarie, uno stop dei lavori rappresenterebbe un danno enorme. Non possiamo permetterci di fare un passo indietro: lo dobbiamo allo sviluppo e alla crescita del territorio, in particolar modo del porto di Civitavecchia. Sono certa che il commissario straordinario e tutti gli attori coinvolti nella realizzazione dell’infrastruttura individueranno le soluzioni adeguate per mitigare gli impatti al centro della decisione del Tar e superare i rilievi tecnici, ma intanto è necessario che gli interventi proseguano quantomeno garantendo il bypass di Monte Romano. Non gettiamo alle ortiche un’occasione unica”. Lo dichiara, in una nota, la presidente della Commissione Sviluppo Economico del Consiglio regionale del Lazio Marietta Tidei (Italia Viva).