“Visita d’addio” della cancelliera Merkel in Italia: vedrà il premier Draghi e Papa Francesco

La cancelliera Angela Merkel
Angela Merkel è oggi in Italia per quella che la stessa cancelliera ha definito la sua “visita d’addio”, durante la quale sarà prima ricevuta dal Papa in Vaticano e poi incontrerà il presidente del Consiglio, Mario Draghi, per quello che secondo molti sarà Chigi una sorta di passaggio di consegna simbolico del ruolo di guida in Europa. Nel pomeriggio Merkel e Draghi si uniranno al pontefice e agli altri leader religiosi nella preghiera per la pace al Colosseo. A rimarcare il lavoro comune svolto durante un periodo nel quale entrambi hanno dovuto prendere decisioni difficili, è stata propria la cancelliera. Ha ricordato quando Draghi era alla guida della Bce e “ha compiuto passi importanti per salvare l’euro”. Ora – ha aggiunto – ha “un ruolo completamente diverso” con un governo “molto inclusivo”. “Non vedo l’ora di compiere questa visita”, ha sottolineato. L’asse tra Roma e Berlino resta granitico, “penso che abbiamo bisogno di un’Italia economicamente forte e Mario Draghi ha già fatto passi importanti per raggiungere questo obiettivo”, ha detto la donna che per quattro mandati (16 anni) ha guidato la Germania. Sulle sfide che attendono i due Paesi – dalla Libia all’Afghanistan, solo per citarne alcune – c’è comunanza di vedute. Draghi e Merkel in più occasioni hanno ribadito la stima reciproca e il faccia a faccia – con le delegazioni al seguito – oltre ad affrontare i dossier sul tavolo, alla vigilia del vertice europeo del 22 ottobre, con la Cancelliera nel pienodelle sue funzioni, sarà il sigillo di un lungo periodo di frequentazioni, nato quando Draghi guidava Bankitalia e poi rinsaldato nel periodo in cui l’attuale premier è stato alla guida della Bce.