Mare della Cina meridionale: un sottomarino nucleare Usa in emersione ha colpito un “oggetto non identificato”

Il sottomarino nucleare americano Uss Connecticut
Quindici marinai americani sono rimasti lievemente feriti dopo che il sottomarino nucleare a bordo del quale si trovavano ha colpito “un oggetto non identificato” in fase di emersione nelle acque del mare della Cina meridionale. Secondo quanto riferito da fonti americane, la collisione del Uss Connecticut è avvenuta sabato scorso e non è al momento chiaro quale sia l’oggetto coinvolto, tutto nel pieno delle tensioni intorno a Taiwan, dove da giorni si susseguono decine di incursioni di caccia cinesi nello spazio aereo dell’isola. Un portavoce della Marina americana ha reso noto che il sottomarino è adesso in navigazione verso il territorio americano di Guam, nel Pacifico, e ha assicurato: “L’impianto di propulsione nucleare dell’USS Connecticut e le strutture non sono stati coinvolti e restano pienamente operativi”. La valutazione complessiva dei danni deve ancora essere valutata. Il mare della Cina meridionale è al centro di una contesa tra Pechino ed i Paesi vicini, Filippine, Brunei, Malaysia, Taiwan e Vietnam.