Il verde nella città: in Italia ultime classificate sono Torino e Trieste

La sindaca di Torino, Chiara Appendino
Sono 43mila gli europei che ogni anno muoiono per mancanza di spazi verdi. Decessi evitabili, se si seguissero le indicazioni dell’Organizzazione mondiale della Sanità secondo cui ogni centro urbano dovrebbe garantire almeno 5mila metri quadrati di aree verdi a distanza non superiore a 300 metri da ogni abitazione. Sono i risultati della ricerca condotta dall’ISGlobal (Barcelona Institute for Global Health) su 978 città e 49 aree metropolitane europee. Le due città con il tasso di mortalità più alto per mancanza di verde sono italiane: Torino e Trieste. Il capoluogo friulano e quello piemontese sono le due città europee oltre i 100mila abitanti con meno spazi verdi per la popolazione. Al terzo posto l’area metropolitana di Blackpool, Regno Unito, seguita da Gijón, Spagna, e Bruxelles, Belgio. Gli altri centri urbani con meno verde per i cittadini sono Le Havre (Francia), Szombathely (Ungheria), Bolougne-Sur-Mer (Francia), l’area metropolitana di Copenaghen (Danimarca), A Coruña (Spagna) e Lione (Francia).