D’Emilio e Minghella: “L’amministrazione di Santa Marinella non lascia solo nessuno”

Dagli Assessori Pierluigi d’Emilio e Emanuele Minghella riceviamo e pubblichiamo: “La Signora Abbatiello, che si dice presidente di un comitato che a quanto sembra è formato solo da lei, non perde mai occasione per scrivere sciocchezze, e ci stupiamo, con moderazione, di come una forza politica come Il Paese che Vorrei continuamente citata dalla Abbatiello non prenda le distanze da questa Signora e si lasci trascinare in una azione tanto becera senza proferire parola. Ma forse a loro sta bene così. Intanto la Abbatiello spieghi come mai si sta sostituendo agli uffici ostacolandone le attività. I nostri servizi sociali hanno preparato dei piani dettagliati per tutte le persone più fragili del nostro territorio, con il fine di iniziare un percorso di recupero e reinserimento, ma lei ha pensato bene di andare da costoro convincendoli a rifiutare gli aiuti. Per la Signora, infatti la collocazione migliore per queste persone pare essere in mezzo alla strada visto che sembra li consigli sistematicamente a rifiutare ogni aiuto e/o percorso di reinserimento proposto da questa amministrazione. Affinché sia chiaro anche per la Abbatiello, è bene ribadire che quelle persone in quelle condizioni non possono più stare. Forse quando governava la precedente amministrazione la Signora era distratta, in quanto mai si è preoccupata delle sorti di questi sventurati. Ora folgorata sulla via di Damasco si batte il petto ed invoca il rispetto e la dignità di queste persone, rispetto e dignità che probabilmente non era dovuto quando governavano i suoi amici. Questa amministrazione e questo assessorato si sta adoperando da tempo per risolvere una situazione non semplice che vede le tipiche problematiche che purtroppo affliggono queste situazioni. Certo sarebbe troppo comodo esporre a mezzo stampa quanti e quali siano, ma NOI abbiamo rispetto delle persone e della loro privacy, a differenza della Signora, che ogni giorno insulta e diffama Sindaco, Assessori e Consiglieri. Questa amministrazione ha fatto presente a chi di dovere gli atteggiamenti e le azioni della Signora che riteniamo al di fuori delle regole. La invitiamo quindi ad evitare simili figuracce e continuare tranquillamente ad occuparsi di ciò che le compete evitando insulti e ingiurie. Basta andare sul suo profilo social per verificare quanto e quale sia il suo livello di odio politico nei confronti di questa maggioranza. Al resto penseremo noi, non si preoccupi che questa amministrazione non lascia solo nessuno”.