Bce, parla Christine Lagarde: “La ripresa dell’economia globale sta continuando, ed è sempre più avanzata nell’area euro”

Christine Lagarde, presidente della Bce
La ripresa dell’economia globale sta continuando, ed è “sempre più avanzata” nell’area euro. Tuttavia “resta disomogenea” a causa delle varianti più contagiose del covid-19 e delle strozzature al commercio internazionale, che gettano un’ombra sulle prospettive di crescita a breve termine dell’economia globale”. Lo ha detto la presidente della Banca centrale europea, Christine Lagarde, nel suo discorso alle riunioni Fmi/Banca mondiale in corso a Washington. “E’ ancora cruciale che il sostegno delle politiche economiche non sia ritirato prematuramente”, anche se le misure devono essere sempre più selettive, ha aggiunto Lagarde. Impennata dell’inflazione L’inflazione nell’eurozona è salita notevolmente e “ci aspettiamo che salga ancora quest’autunno”, ma “continuiamo a vedere il rialzo come largamente dovuto a fattori temporanei”, con un impatto destinato a rientrare nel corso del 2022, ha detto ancora la presidente della Bce nel suo discorso, illustrando uno scenario di base che vede l’inflazione ancora al di sotto dell’obiettivo del 2% nel medio termine. Le pressioni inflazionistiche “potrebbero diventare più persistenti se le strozzature dal lato dell’offerta dovessero durare più a lungo, o se i salari accelerassero oltre il previsto,  ha avvertito Lagarde. “Finora non ci sono evidenze di significativi effetti di spinta salariale sull’inflazione, e le aspettative d’inflazione restano ancorate, ma continuiamo a monitorare attentamente i rischi per lo scenario inflazionistico”.