Covid, allarme dell’Oms: In Africa si teme che l’85% dei casi non sia registrato

In Africa si teme che l’85% dei casi di Covid non sia registrato, e che quindi il numero reale dei contagi salga da 8,5 a 59 milioni. E’ questo l’allarme della direttrice dell’Oms Africa, Matshido Moeti, che oggi ha spiegato che “le nostre analisi indicano che sono un caso su sette viene testato”. Per questo “ora è il momento per iniziare un’offensiva contro il Covid” nel continente africano, ha aggiunto ricordando che solo “67 milioni di africani hanno completato la vaccinazione, che corrisponde solo al 4,9% della popolazione del continente dove centinaia di milioni di persone continuano ad essere esposti, in una situazione di vulnerabilità, al rischio di una malattia grave e della morte”. Per questo Moeti ha rivolto un nuovo appello “ai Paesi ricchi, la maggior parte dei quali hanno vaccinato i due terzi delle loro popolazioni” di “condividere un numero significativo di vaccini”, sottolineando che “è meglio che questo avvenga quest’anno invece che il prossimo anno”. Secondo i dati ufficiali dell’Oms, in Africa ci sono stati 8,5 milioni di casi con 214mila morti di Covid.