Ita, stamane il primo volo Milano Linate-Bari

Il primo volo della compagnia aereo Ita
Alle 7.35 di questa mattina è atterrato il primo volo Ita AZ 1637 Milano Linate-Bari, la nuova compagnia nata dalle ceneri di Alitalia, la storica compagnia nazionale. Sulla pista dell’aeroporto di Bari-Palese il battesimo della nuova compagnia i cui operatori, sull’aeromobile, indossano ancora la divisa dell’Alitalia. Segno che quel nome tutto italiano non è ancora un passato dimenticato. L’ultimo volo Ieri è atterrato all’aeroporto di Fiumicino l’ultimo volo Roma-Cagliari, tra telecamere e passeggeri che chiedevano un selfie e un autografo sulla carta d’imbarco.”Un pezzetto” dell’aviazione civile, ha detto il comandante.  Appena atterrato, l’aereo ha fatto un lungo giro per lo scalo di Fiumicino quasi come se fosse una sorta di “inchino” o di ringraziamento. Non solo, ma all’uscita nel “finger”, ad attendere l’equipaggio anche alcuni addetti alla manutenzione che hanno portato dei fiori in segno di omaggio alle hostess. Fine di una storia italiana Si chiude dopo 74 anni un rapporto tra Alitalia e italiani non sempre fatto di pace e amore. La compagnia nasce il 16 settembre del 1947 nel secondo dopo guerra senza potersi affermare come una vera aviazione nazionale. Ci vorranno una decina d’anni perché Alitalia diventi cento per cento italiana. Infatti, ormai proprietà dell’Iri e quindi già compagnia aerea di bandiera, nel 1957 viene fusa anche con l’altra compagnia aerea di bandiera italiana, Linee Aeree Italiane, anch’essa di proprietà Iri, dando vita ad Alitalia-Linee Aree Italiane. Nel 1960, Alitalia diventa sponsor ufficiale delle Olimpiadi di Roma. Nello stesso anno, vengono introdotti i primi aerei a reazione mentre l’anno successivo apre l’Aeroporto di Roma – Fiumicino, che diventa il suo hub principale. Una storia finita male Ma quella di Alitalia è anche una storia di tensioni, susseguirsi di top manager e amministratori delegati, scioperi e fusioni non sempre finite nel profitto. Anzi, dopo l’alleanza con la Klm, la cordata italiana e l’arrivo di Etihad, non solo il pareggio di bilancio è un miraggio, ma i debiti ormai sembrano un ostacolo insuperabile. Alitalia continua a registrare perdite: un buco nero nei conti, provocato da una emorragia da due milioni al giorno, che crea forti tensioni tra le banche azioniste ed Etihad. Ogni tentativo di salvataggio è fallito, come dimostra l’ultimo volo con lo storico brand di bandiera. Alitalia non c’è più, al suo posto Ita, che dopo vari rinvii vede, oggi, il suo primo decollo.