Televisore abbandonato in Via degli Inferi

Televisore trovato in Via degli Inferi, o meglio selvaggiamente buttato. Continua purtroppo la saga dell’abbandono dei rifiuti ormai arrivata ad un numero imprecisato di capitoli. Perché continuiamo ad assistere a questo genere di episodi? Il sistema di raccolta differenziata non soddisfa completamente i bisogni dei cittadini? La fila all’isola ecologica, a volte, è effettivamente lunga ed estenuante, ma è troppo facile scaricare la colpa sull’altro. A volte, si parla semplicemente di inciviltà e pigrizia. Ci si lamenta spesso delle condizioni in cui versa la Necropoli etrusca, ci si lamenta della cattiva gestione e si ringraziano continuamente i volontari che si occupano della manutenzione del sito UNESCO. E poi? Poi si trovano televisori, frigoriferi, magari anche lavatrici o anche più semplicemente bottigliette, mozziconi di sigaretta o fazzoletti usati. Magari basterebbe posizionare qualche cestino in più, o forse servirebbe una maggiore consapevolezza del valore di ciò che ci circonda. Comprendere che il verde che ci circonda non è una discarica, ma il nostro punto di forza e così facendo non facciamo che danneggiarlo permanentemente. Sui social le segnalazioni di discariche abusive sono continue e i cittadini restano puntualmente indignati, eppure non si riesce a trovare una soluzione. Il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti non accenna a placarsi nemmeno una volta terminata la stagione estiva, da sempre periodo estremamente critico. Le idee per risolvere il problema ancora scarseggiano. Può darsi che la ricezione dei canali fosse perfetta tra i tesori etruschi, non fatelo sapere agli abitanti di Marina di Cerveteri, potrebbero chiedere il trasferimento.
Giorgio Ripani