Ostia (Roma), I carabinieri hanno arrestato una coppia di romani pregiudicati, con l’accusa di rapina aggravata

I carabinieri hanno arrestato, ieri pomeriggio a Ostia, una coppia di romani, di 47 e 51 anni, già gravati da diversi precedenti, con l’accusa di rapina aggravata. L’uomo e la donna, conviventi, si erano furtivamente introdotti nel magazzino di un negozio di casalinghi, tentando di rubare vari prodotti di cosmetica e profumi, riempendo un intero carrello. Il responsabile dell’esercizio commerciale però, sentiti dei rumori, li ha sorpresi e, nel tentativo di fermarli, ne è nata una violenta colluttazione nel corso della quale uno dei due malviventi ha anche estratto un taglierino che ha utilizzato per ferire leggermente il dipendente. Dopo di che, abbandonata l’intera refurtiva, i due sono fuggiti. Giunti sul posto, i carabinieri hanno subito analizzato i filmati del sistema di video-sorveglianza, nonché le foto che l’aggredito era riuscito a fare con il suo cellulare ai rapinatori, riconoscendo i due responsabili, già noti ai militari per analoghi fatti, e avviando immediate serrate ricerche nel territorio. I militari, dopo aver controllato vari luoghi abitualmente frequentati dalla coppia, li hanno rintracciati in strada e bloccati. A seguito della perquisizione, all’uomo è stato trovato il taglierino utilizzato durante la rapina. Gli arrestati, dopo l’udienza di convalida, sono stati sottoposti alla misura è dell’obbligo di presentazione alla P.G.