Roma, sgomberate le ville dei Casamonica nella zona di Anagnina

Una villa dei Casamonica a Roma
In corso lo sgombero, eseguito dai carabinieri del comando provinciale di Roma, di una serie di terreni e villette riconducibili ai Casamonica, che erano già state confiscate. Il decreto di confisca del complesso residenziale, in via Caldopiano, a Roma, nella zona di Centroni, era a carico di Gelsomina Di Silvio, ex moglie di Ferruccio Casamonica. L’immobile sarà oggi stesso consegnato all’Arma dei Carabinieri che lo utilizzerà per alloggi di servizio dei militari che prestano servizio nella Capitale. L’operazione è stata pianificata nel corso di un apposito comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto di Roma, Matteo Piantedosi. Tre le villette unifamiliari e una villa bifamiliare, tutte collegate tra loro da vari accessi con scale e una piscina, per un totale di 3mila metri quadri. È il complesso residenziale ‘Villa Monica’ ad essere interessato sgombero da parte dei carabinieri del comando provinciale di Roma. Sul posto è presente personale dell’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata e dell’Agenzia del Demanio. Dopo le opportune riunioni in Prefettura a Roma, per le operazioni di sgombero stanno operando circa 50 Carabinieri e agenti della Polizia Locale di Roma Capitale che hanno anche attivato i servizi sociali per alcuni degli occupanti sine titulo.