San Giorgio in Bosco (Padova), morta l’operaia che era rimasta incastrata in un macchinario avvolgi-cavo

Era rimasta incastrata con il camice in un macchinario avvolgi-cavo, nella serata di ieri è deceduta. L’operaia padovana L.S., che lunedì 18 ottobre aveva avuto l’incidente, era rimasta soffocata ed è morta per le ferite riportate. Il tutto è avvenuto a San Giorgio in Bosco, provincia di Padova.  L’incidente sul lavoro era avvenuto alla ditta Filtessil, che produce persiane avvolgibili. Un collega aveva tentato di rianimare la 62enne, praticandole un massaggio cardiaco. Poi la donna è stata ricoverata in ospedale per tre giorni, prima del sopraggiunto il decesso. Il titolare della ditta è ora indagato per omicidio colposo.