Hollywood: “E’ stata la mano di Dio” di Sorrentino è il film italiano candidato per gli Oscar 2022

“E’ stata la mano di Dio” di Paolo Sorrentino è il film italiano designato a concorrere agli Oscar 2022 come Miglior film internazionale. Lo ha deciso la commissione di selezione istituita dall’Anica su richiesta dell’Academy che si è riunita oggi. Il film è stato presentato in anteprima il 2 settembre 2021 in concorso alla 78ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, e sarà distribuito limitatamente nelle sale cinematografiche italiane a partire dal 24 novembre dello stesso anno, per poi arrivare su Netflix il 15 dicembre. “Alla fine torni sempre a te e a questa città”, dice il regista Antonio Capuano a Fabio, alter ego cinematografico di Paolo Sorrentino, che con È stata la mano di Dio ripercorre la propria storia famigliare e fornisce il racconto della formazione che l’ha portato a trasferirsi a Roma per diventare regista. Ma Napoli se l’è portata dentro, e solo oggi affronta di petto il suo rapporto con la città, nonché la tragedia della perdita dei genitori ad un’età ancora incerta. La pellicola è ambientato negli anni Ottanta a Napoli, città natale del regista, e racconta la storia di un giovane di nome Fabio, noto come Fabietto (Filippo Scotti), che vive nel capoluogo partenopeo. Il ragazzo avrà l’occasione di vivere uno dei sogni più grandi degli amanti del calcio, quando giunge nella sua città il goleador Diego Maradona, ma a questa grande gioia si accompagnerà una tragedia inaspettata, che sconvolgerà la sua vita. Ma il destino gioca brutti scherzi e Fabietto avrà modo di imparare come, in questo caso, felicità e sconforto, gioia e tragedia siano intrecciate tra loro così tanto da determinare insieme il suo futuro…