Musica, nuovi guai per Phil Collins: la terza moglie vuole metà valore della villa di Miami (valore 40 milioni di dollari) del cantante Geneisi

Phil Collins con la terza moglie
Per ora Phil Collins si sta godendo il tour con i Genesis, ma ad aspettarlo al ritorno troverà la sua terza ex moglie Orianne Bates sul piede di guerra. I legali della donna hanno infatti rivendicato metà della lussuosa villa di Miami, dal valore di 40 milioni di dollari. L’ex signora Collins lo ha inoltre accusato di essere un ubriacone, dipendente dagli antidolorifici e con una pessima igiene personale. I legali della Bates hanno dato appuntamento al cantante in tribunale a dicembre, al suo rientro dal tour con i Genesis, per deporre sotto giuramento. La coppia si è sposata nel 1999 e nel 2008 ha divorziato, per poi annunciare il ricongiungimento a inizio 2016. Ora però la storia è arrivata definitivamente al capolinea e Orianne ha messo in piazza tutte le pecche dell’ex marito. A quanto dichiara la donna nelle carte bollate a partire dal 2017 Collins iniziò a bere in modo massiccio e ad abusare degli antidolorifici, cadendo in un pericoloso vortice di alcolismo e dipendenza. A questo si accompagnò anche un peggioramento della sua igiene personale, che lo portò a non farsi la doccia e non lavarsi i denti per mesi. L’ex moglie lo ha inoltre descritto come “depresso, aggressivo e incapace di fare sesso”. La donna ha inoltre affermato che “la puzza era diventata così forte da farlo vivere come un eremita, rifiutando qualsiasi contatto umano”. Tutti fattori che l’hanno quindi costretta a prendere le distanze da lui e mettere definitavemente una pietra sopra il loro rapporto.