Va all’asta per beneficenza un parmigiano reggiano invecchiato di 21 anni ed è talmente raro che è difficile fare previsioni sulle sue caratteristiche organolettiche

Va all’asta per beneficenza uno dei formaggi più stagionati al mondo, ha 21 anni ed è talmente raro che è difficile fare previsioni sulle sue caratteristiche organolettiche. E’ la forma di Parmigiano Reggiano che sarà battuta online dalla casa d’aste Givergy di Londra dal 27 ottobre al 6 novembre. Offerenti da tutto il mondo potranno provare ad aggiudicarsela e il ricavato sarà interamente devoluto a due progetti di solidarietà promossi dalle associazioni “Aiutiamo il mondo” di Padre Marco Canovi e “Mama Sofia” di Zakaria Seddiki, moglie del compianto ambasciatore in Congo Luca Attanasio. La forma, unica nel suo genere, è stata prodotta nell’aprile del 2000 nella Latteria Sociale di Tabiano (Reggio Emilia); è una delle prime a essere certificate come “Prodotto di Montagna – progetto Qualità Consorzio” dal Consorzio Conva, responsabile della tutela e della promozione dei prodotti dell’Appennino. Grazie alla lunghissima stagionatura, il formaggio ha sviluppato aromi e sapori inaspettati e unici, che solo il vincitore potrà scoprire. Tuttavia, si può ipotizzare un colore ambrato con un intenso profumo tostato. L’analisi aromatica dovrebbe evidenziare le tipiche note di cuoio, sottobosco, tartufo e affumicato. Anche la sua struttura è particolare: asciutta, molto friabile e solubile.