Roma, arrestato a Fiumicino un uomo con 10 flaconi della “droga dello stupro”

Un uomo è stato arrestato dai poliziotti della Squadra Mobile di Ancona e della Polizia di Frontiera di Roma Fiumicino per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo “droga dello stupro”, conosciuta anche come gocce KO o Liquid Ecstasy. Il pacco contenente la sostanza psicotropa viaggiava attraverso un comune corriere ed era destinato allo spacciatore che, nelle prime ore di ieri è andato a ritirarlo al centro di smistamento pacchi e corrispondenza. Mirati servizi di pedinamento e appostamento eseguiti dagli agenti, hanno permesso di fermare il giovane subito dopo il ritiro della droga. Sono stati rinvenuti dieci litri di Gamma-butirrolattone (Gbl), diviso in 10 flaconi da un litro ciascuno, ovvero 12 mila dosi (1.200 dosi ogni litro) che, sul mercato, avrebbero fruttato 36mila euro (circa 3 euro a dose). Oltre allo stupefacente, le successive perquisizioni domiciliari, hanno permesso di sequestrare numerose siringhe da insulina prive di ago, utili per il dosaggio del Gbl, nonchè sette bustine di polvere cristallizzata (mefedrone). Visti i gravi indizi di reità riscontrati, il giovane è stato arrestato e, su disposizione della Procura di Ancona, trasferito nel carcere anconetano di Montacuto.