Cop26 a Glasgow, parla Ursula von der Leyen: “Sono lieta di annunciare che la Commissione europea destinerà un miliardo di euro per l’Impegno globale per le foreste”

Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea
“Sono lieta di annunciare che la Commissione europea destinerà un miliardo di euro al Global forest pledge (Impegno globale per le foreste). E di questi, 250 milioni di euro andranno al Bacino del Congo che è così importante”. Lo ha dichiarato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, nel suo intervento all’evento della Cop26 per la protezione delle foreste. “Proteggere le foreste, gestirle in maniera sostenibile e prendersi cura della Terra è la nostra priorità condivisa. Non solo  perché questi ecosistemi sono essenziali per la stabilità del nostro clima ma anche  perché continuano a fornire mezzi di sussistenza a centinaia di milioni di persone in tutto il mondo”. “Abbiamo bisogno di ascoltare meglio le comunità indigene, produttori, consumatori e commercianti. Noi abbiamo da tempo lavorato in collaborazione con i Paesi produttori per ridurre la pressione sulle foreste”, ha aggiunto von der Leyen. “Questo approccio di partnership è la chiave per fermare la deforestazione e ripristinare le foreste. Abbiamo reindirizzato finanziamenti a sostegno di un uso del territorio più sostenibile. E abbiamo  fatto della protezione delle foreste  una parte integrale dei nostri rapporti con i partner commerciali”, ha evidenziato la leader Ue. “Sappiamo quanto sia importante fare la nostra parte in casa: dobbiamo ridurre l’impronta dei consumi dell’Ue su terreni e foreste di tutto il mondo. Gli elettori e i consumatori europei ce lo stanno rendendo sempre più chiaro: non  vogliono  acquistare prodotti responsabili della deforestazione o del degrado forestale”, ha sottolineato von der Leyen. “Ecco perché ci sarà  presto una proposta di regolamento per  affrontare la deforestazione globale, proposta provocata dall’Ue. Materie prime e prodotti immessi sul nostro mercato non devono portare alla deforestazione”.