Allarme furti a Cerveteri, le frazioni le più “esposte”

Ladri in azione anche nel centro storico: sono entrati anche nel ristorante di piazza Santa Maria

Torna il pericolo furti a Cerveteri e nelle frazioni della città etrusca. Già nelle scorse settimane sono state diverse le segnalazioni che si sono susseguite in particolar modo a Valcanneto, con i cittadini che hanno più volte lanciato l’allarme anche sui social. In alcuni casi i malviventi sarebbero riusciti ad entrare in casa; alcuni residenti si sono ritrovati con giardini messi a soqquadro e tentativi di ingresso nelle loro abitazioni. Da qui l’idea di organizzare un incontro tra loro per approfondire il tema e cercare di organizzarsi per la sicurezza della zona e in particolar modo delle famiglie che vi abitano. Ma la zona di Valcanneto non sembra essere l’unica a dover fare i conti con la presenza di malviventi pronti a colpire all’interno delle abitazioni. Anche a Cerenova torna l’allarme furti. Qui, come denunciato dal responsabile del Comitato di Zona Cerenova – Campo di Mare, e del controllo del vicinato, Enzo Musard, “dopo qualche segnale di presenze anomale” è arrivato il primo furto. L’episodio si sarebbe verificato l’altro pomeriggio intorno alle 19 in via Veio. “In questo periodo purtroppo i malfattori fanno perlustrazione e studiano le presenze/assenze per poi approfittare dell’assenza dei proprietari per aggredire le abitazioni”. Da qui si invita la cittadinanza a prestare attenzione: “Attivate l’allarme quando uscite di casa e segnalate sempre qualsiasi presenza o comportamento anomalo”. Ultimo in ordine cronologico il furto andato a segno presso il ristorante cinese di piazza Santa Maria, nel cuore del centro storico di Cerveteri. Pare che i malviventi siano riusciti ad intrufolarsi per impossessarsi di bottiglie di vino, amari vari e quant’altro per un danno da migliaia di euro.