Novara, sospesa un’infermiera non vaccinata che aveva partecipato al corteo con le pettorine dei deportati nei lager

E’ stata sospesa perché sprovvista del certificato vaccinale previsto per gli operatori sanitari l’infermiera dell’Aou di Novara tra i protagonisti della manifestazione no green pass di sabato scorso quando sono sfilati in corteo manifestanti travestiti da deportati nei lager. A confermarlo Gianfranco Zulian, dg dell’azienda ospedaliera universitaria. Zulian ha, inoltre, fatto sapere e’ stato attivato l’iter per valutare un eventuale provvedimento disciplinare s si sta anche valutando la possibilità di rivolgersi alla giustizia amministrativa per danno d’immagine nei confronti dell’azienda ospedaliera universitaria.