Borgo Montello (Latina), omicidio di Sumal Jagsheer: in manette quattro persone

Si stringe il cerchio attorno ai responsabili dell’assalto avvenuto la notte del 30 ottobre in un’abitazione in località Borgo Montello, vicino Latina, mentre era in corso una festa tra cittadini indiani. Una spedizione punitiva costata la vita al proprietario di casa, Sumal Jagsheer, e in cui sono rimasti feriti altri 10 invitati. Dopo il fermo nei giorni scorsi di un cittadino indiano di 38 anni, accusato dell’omicidio, la polizia ha arrestato altri tre connazionali che avrebbero partecipato all’aggressione. Sono indagati a vario titolo dei reati di violazione di domicilio, porto abusivo d’armi e lesioni gravi. A quanto ricostruito dagli investigatori della Squadra Mobile di Latina, i tre assieme al fermato per l’omicidio sono entrati a casa della vittima dove si stava svolgendo una festa per la nascita del proprio figlio e attraverso armi, in particolare pistole e mazze di ferro, minacciavano i presenti, danneggiando le suppellettili, gli arredamenti e le porte dell’abitazione in questione. Altri due cittadini di nazionalità indiana sono stato identificati e denunciati violazione di domicilio e porto abusivo d’armi. Mentre altri due sono al momento irreperibili. Ancora da chiarire i motivi della spedizione punitiva. Non si escluderebbero vecchi rancori. Sembra che la vittima e il fermato per l’omicidio si conoscessero.