Torino, la polizia ha fermato un uomo sospettato di aver ucciso l’operatore della Croce Verde Massimo Melis

L'operatore della Croce Verde Massimo Melis
Un uomo è stato fermato dalla squadra mobile di Torino perché sospettato di essere l’autore dell’omicidio di Massimo Melis, il 52enne operatore della Croce Verde di Torino ucciso l’1 novembre con un colpo di pistola alla tempia in via Gottardo, nella periferia nord della città. Il sospettato è stato sentito nella notte dagli inquirenti e – da quanto si apprende – a incastrarlo sarebbero state, oltre ad alcune immagini delle videocamere di sorveglianza, dei messaggi mail e chat sul telefono.