Grossetto, bimbo disabile bullizzato per anni a scuola: Il ministero dell’Istruzione dovrà risercire 95mila euro alla famiglia

Il ministero dell'Istruzione a Roma
Il ministero dell’Istruzione è stato condannato a risarcire un bambino disabile che per anni è stato bullizzato in una scuola elementare di Grosseto. Il risarcimento, per i danni fisici e morali subiti dal 2012 al 2016, è stato quantificato in 95mila euro. Dopo anni di vessazioni, quando nel 2016 al bambino venne fratturata una mano, i genitori intentarono una causa contro la scuola, conclusa ora con la sentenza di risarcimento. Per circa quattro anni il bambino, oggi 15enne, con un grave problema fisico di deambulazione, è stato preso di mira da alcuni compagni che sistematicamente lo picchiavano e offendevano durante le pause delle lezioni, a ricreazione, e anche fuori dalla scuola: calci e pugni, anche quando la vittima era a terra, oltre alle tante ‘ferite’ psicologiche. I genitori hanno deciso di promuovere una causa contro la scuola sostenuti dal loro legale Serena Iazzetta, dopo l’episodio della mano fratturata.