Cortei No Green pass, parla la ministra Lamorgese: “Il diritto di manifestare è costituzionalmente garantito ma esiste anche un bilanciamento dei diritti”

La ministra dell'Interno Luciana Lamorgese
“Il diritto di manifestare è costituzionalmente garantito ma esiste anche un bilanciamento dei diritti: si può manifestare ma servono regole che proteggano gli altri cittadini, il diritto al lavoro e il diritto alla salute. Sto per emanare una direttiva che tiene conto di questi principi,riconoscendo il diritto alla manifestazione con delle regole ben precise”, ha detto la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, all’Assemblea dell’Anci, in corso a Parma, parlando delle nuove misure sui cortei. “Oggi tornerò a Roma e metterò a punto gli ultimi aspetti”, ha annunciato. “Dobbiamo mettere in grado i sindaci di operare con serenità e di essere responsabili delle cose di cui effettivamente sono responsabili e non di quelle che gli ricadono per responsabilità altrui o delle strutture”, ha detto la ministra dell’Interno.   Con i sindaci e l’Anci “c’è grande collaborazione”, ha affermato, “stiamo portando avanti tutti una serie di misure. I sindaci a Roma hanno manifestato una situazione di disagio al presidente del Consiglio, con dei punti ben precisi. Ho dato avvio a un gruppo di lavoro con professori e tecnici presieduto dal presidente Pajno per una riforma organica del testo unico degli Enti Locali, che ha bisogno di alcune modifiche”, si deve”riattualizzare”. Si andrà avanti con un provvedimento governativo, ha precisato, che “porteremo all’attenzione delle forze politiche e poi porteremo all’esame del consiglio dei ministri”. “C’è bisogno di semplificazione perché c’è un’esigenza primaria che è quella di spendere presto e bene le risorse che il Pnrr ha messo a disposizione. Su questo c’è l’impegno del Governo per lavorare e rendere più agevole anche il lavoro dei sindaci”.