Dazn fa un passo indietro sulla visione in contemporanea su due device con un singolo abbonamento

Dazn fa un passo indietro sulla visione in contemporanea su due device con un singolo abbonamento e in una nota indica che “nel rispetto di coloro che usano in modo corretto la condivisione e con l’obiettivo di tutelare l’interesse dei nostri abbonati, nessun cambio verrà introdotto nella stagione in corso”. La posizione assunta dalla società che detiene i diritti del calcio della serie A viene accolta con “viva soddisfazione” dal ministro dello Sviluppo, Giancarlo Giorgetti. “La moral suasion ha portato i suoi frutti”, ha affermato il ministro da Torino confermando in ogni caso la convocazione di Dazn al Mise già fissata per martedì prossimo.