Covid, parla il sottosegretario Sileri: “Il lockdown per i non vaccinati proposto da alcune Regioni non è la strategia da attuare con i numeri odierni”

Il sottosegretario all Salute, Pierpaolo Sileri
Il lockdown per i non vaccinati proposto da alcune Regioni “non è la strategia da attuare con i numeri odierni. C’è qualche area del Paese che rischia di finire in zona gialla, ma la zona gialla non prevede grosse restrizioni, quindi al momento non vi è motivo di fare restrizioni per i non vaccinati, cosa che eventualmente può essere valutata se qualche territorio dovesse passare in arancione“. Lo chiarisce Pierpaolo Sileri, sottosegretario alla Salute, ai microfoni della trasmissione ‘L’Italia s’è desta’ su Radio Cusano Campus. Questa possibilità “va tenuta sul tavolo, come tante altre opzioni, e si valuta di settimana in settimana a seconda dell’evoluzione dei numeri. In una guerra contro un virus mutevole come questo – sottolinea – le opzioni devono essere tenute tutte sul tavolo e devi essere in grado di mutuare le soluzioni essendo elastico. Credo che sicuramente servano degli aggiustamenti, però quello che viene fatto è sicuramente compatibile con l’andamento della curva epidemiologica. E’ innegabile che abbiamo una situazione sotto controllo che deve essere monitorata – rimarca Sileri – come tale piccoli aggiornamenti possono essere fatti in itinere”.