Jovanotti torna a Campo di Mare il 23 e 24 luglio

di Alberto Sava
Ieri mattina collegamento network con Sabbia d’oro per la presentazione ufficiale del Jova Beach Party 2022. Il sindaco di Cerveteri, unitamente alla stampa, ha seguito in diretta la presentazione con l’annuncio ufficiale delle tappe del nazionale, che a luglio farà un’unica tappa nel Lazio di due serate il 23 e 24 luglio a Marina di Cerveteri. Jovanotti ritorna a Campo di Mare dopo l’evento che nel 2019 riuscì a a richiamare sul nostro litorale centinaia di migliaia di spettatori per un happening di musica in spiaggia. Un concerto da 700 mila spettatori, che ha visto impegnati mille persone nello staff e ottenuto vasto seguito social. E ora il bis con una novità: doppio appuntamento per il 2022 con tanti nomi da non perdere. E così il Jova Beach Tour invaderà la frazione di Campo di Mare, col suo lungomare da poco risistemato, il 23 e il 24 luglio. Durante l’evento saranno distribuite delle borracce e sarà fornita acqua in maniera gratuita grazie a delle autobotti che saranno presenti durante gli eventi. Set diverso su ogni spiaggia in cui il Jova tour approderà. Saranno presenti tre palchi, uno in mezzo alla spiaggia per musica sud americana, un palco più defilato per il sound system, musica giamaicana, e il main stage, il set serale con ospiti che si esibiranno dal tardo pomeriggio. E con l’annuncio del tour sulle spiagge della penisola sono tornate anche le proteste degli ambientalisti. L’organizzazione di volontariato Care The Oceans ha già lanciato una raccolta firme per richiedere che i concerti di Jovanotti 2022 vengano svolti in luoghi più idonei e non sulle spiagge, dato che “potrebbero causare danni ambientali”. “Chiediamo che sia enti che istituzioni nazionali, regionali, provinciali e comunali, così come forze dell’ordine preposte intervengano per non far ripetere lo scempio ambientale messo in atto prima e durante i concerti di Jovanotti in spiaggia, i quali hanno arrecato danni alla flora e fauna marina e della spiaggia”. E’ quanto si legge nella descrizione della petizione online “No Jova beach party nelle spiagge Italiane”. “Chiediamo a tutti di unirsi in questa lotta per la difesa della biodiversità marina e dunale”. Dopo il lungo post dello scorso anno in cui Jovanotti attaccava il mondo dell’associazionismo ambientalista in riferimento ad accuse e critiche ricevute per il suo tour sulle spiagge italiane, sembra proprio che non tiri buon aria tra la popstar e le associazioni ambientaliste, che sono partite subito con il piede di guerra contro il nuovo tour.