Lazio, la Tenuta presidenziale di Castelporziano ha ottenuto la certificazione dei propri servizi in difesa dell’ecosistema

La Tenuta presidenziale di Castelporziano, una delle tre residenze istituzionali del Presidente della Repubblica, ha ottenuto, per prima nel Lazio, la certificazione Pefc per la Gestione Forestale Sostenibile e sta lavorando per ricevere la certificazione dei propri Servizi Ecosistemici. Pefc, il Programma per il mutuo riconoscimento degli schemi di certificazione forestale, è un’alleanza globale di sistemi nazionali di certificazione forestale impegnata a promuovere la gestione sostenibile delle foreste. La Tenuta presidenziale di Castelporziano è un’area dall’elevato valore naturalistico, caratterizzata dall’alto livello di biodiversità e riconosciuta Riserva naturale dello Stato. È un’oasi che custodisce delicati ecosistemi forestali caratterizzati da una considerevole varietà floristica (circa 1.000 specie) e faunistica (oltre 3.000 specie) che hanno consentito l’inserimento di Castelporziano nella rete “Natura 2000” attraverso l’individuazione di due aree Zsc (Zone Speciali di Conservazione) per la duna antica e per il querceto igrofilo, ed una Zps (Zona di Protezione Speciale) per la protezione di uccelli migratori, stanziali e svernanti. Popolazioni di grandi e piccoli mammiferi, tra cui il capriolo italico, rendono ancor più vitali le centinaia di ettari di boschi anche vetusti (leccete, pinete, macchia mediterranea alta e bassa e boschi misti), che si alternano a radure e praterie naturali in un mosaico che vede la presenza di molte specie e di grande suggestione che richiama il paesaggio della “campagna romana” del Gran tour.