Tennis, sconfitta “con onore” per Sinner contro Medvedev

Si conclude con una sconfitta di misura contro Daniil Medvedev l’avventura di Jannik Sinner alle Atp Finals di Torino. Il tennista azzurro ha perso in tre set, con il punteggio di 6-0 6-7 7-6 arrivando a pochissimi punti da un successo di prestigio contro forte il 25enne russo. Nonostante l’accesso alle semifinali fosse già tramontato, a causa della vittoria pomeridiana di Zverev su Hurkacz, non era un match ‘morto’ visto che in palio c’erano 200 punti per rafforzare la propria posizione all’interno della top ten mondiale. Il primo set non ha avuto storia con il russo padrone totale del campo, al servizio come in risposta. Sinner ha provato a opporre una strenua resistenza ma le traiettorie profonde e taglienti del numero due del mondo non hanno aperto nessuno spiraglio per il giovane altoatesino che si è arreso, impotente, in 25 minuti. Non inganni il risultato: il merito è stato più di un Medvedev ingiocabile che di un Sinner poco concentrato. L’avvio della seconda frazione, invece, è stato caratterizzato dall’orgoglio del tennista italiano che, sostenuto anche dal pubblico torinese, è riuscito a trovare diverse soluzioni al gioco dell’avversario riuscendo a fare match pari e costringendo il rivale a giocarsi il set al tie-break. L’equilibrio si è rotto qui sul 5-5 quando Sinner è riuscito a strappare un mini-break e ha chiudere il secondo set a suo favore. Le urla liberatorie del giovane azzurro sono state soffocate solo dall’applauso scrosciante degli appassionanti presenti all’interno dell’arena torinese. Nel terzo set le forze sono iniziate a mancare da entrambe le parti. Sinner ha ottenuto un primo break sul punteggio di 3-2 ma il russo ha reagito ‘tirandò tutto quello che la sua racchetta incontrava, al servizio (con seconde molto rischiose) come durante lo scambio. Il break è dunque presto restituito sul 4-4 con i due giocatori che si sono poi trascinati fino al tie-break decisivo senza ulteriori sussulti. Ai punti, ai dettagli, dopo una lunga battaglia, vince Medvedev ma ad uscire tra gli applausi sono entrambi i giocatori. Il russo avanza in semifinale, per Sinner è solo un arrivederci.