Roma, Selvaggia Lucarelli racconta i momenti di terrore quando è stata aggredita e picchiata dai no vax al Circo Massimo

La giornalista e blogger Selvaggia Lucarelli
“Sono andata al Circo Massimo per la manifestazione no vax con cappello, occhiali, mascherina. Nessuno sapeva chi fossi. Per il solo fatto di chiedere ‘perché è qui oggi?’ sono stata aggredita in ogni modo possibile (denuncerò)”. Lo scrive su Twitter Selvaggia Lucarelli, giornalista e scrittrice, postando anche un video rappresentativo dell’episodio. “Aggiungo – spiega ancora Lucarelli – che tutto questo è stato possibile grazie alla totale assenza delle forze dell’ordine nell’area del Circo Massimo. (Erano solo fuori, ben distanti dai manifestanti). Ah, e forse non è chiaro. La testata era a me”, ha concluso. Nel video si vede una persona rivolta verso le telecamere colpire con una testata. “Esprimo la massima solidarietà alla giornalista Selvaggia Lucarelli, che ieri a Roma e’ stata vigliaccamente aggredita nella piazza No Green Pass. La violenza è sempre intollerabile. Ed è vergognoso che una giornalista che stava semplicemente facendo il suo lavoro, ossia documentare la piazza, sia stata aggredita e presa a testate”, commenta Valentina Cuppi, presidente del Partito Democratico. “Le aggressioni dei no green pass contro chi fa informazione ormai sono all’ordine del giorno: oggi contro Selvaggia Lucarelli. Le violenze che stanno inscenando non sono accettabili e il numero dei contagi ci dice quanto sia importante vaccinarsi. Solidarietà a Selvaggia Lucarelli”, aggiunge su Twitter la presidente dei senatori del Pd Simona Malpezzi.